Taranta Rider

16. Salviamo la Tarantella Calabrese

(Grazie ai media nazionali, che propagandano questa visione della danza tradizionale la ragazza calabrese, si é confusa e non sa che non é cosi’ che si danza la Tarantella in Calabria.)

Che cosa abbia portato questa ragazza a fare cio, resta una problematica antropologica che la scienza dovrebbe urgentemente approfondire.

Il video é notevole per le location scelte: un parcheggio, l’asfalto cocente, il prato in aperta campagna e il garage con tanto di moto. L’ogetto rituale (!) che viene accarezzato durante la danza, rappresenta un nuovo orizzonte nell’analisi del tarantismo contemporaneo. Anche la scelta dei costumi é frutto di accurata ricerca, questo tipo di colpi di sole risalgono nientepopodimeno che agli anni 90.


tarantelle avvelenate© riproduzione riservata

Advertisements

Taranta & Veline

10. Striscia La Pizzica 

TARAVV

Il termine “velina” nasce per le “sexy ragazze” della trasmissione televisiva italiana Striscia la notizia, assume in seguito un senso dispregiativo. Si parla addirittura di “velinismo” come fenomeno. Non c’é forse da stupirsi se anche nel mondo della danza popolare é presente questa sfumatura, questa scelta di campo.

Tuttavia, la storia di questa musica, ma sopratutto la storia della danza della pizzica, é legata ad una sofferenza dove é implcata la stessa femminilità. La danza della pizzica veniva utilizzata per esclamare la propria presenza attraverso il corpo agli occhi di mondo, che preferiva ignorare le esistenze fragili e complicate delle tarantate. (Leggete il libro di Ernesto De Martino, La terra del Rimorso!)

Questo atteggiamento velinistico rappresenta la degenerazione dell’utilizzo del corpo femminile: un’operazione culturale che leggittima donne che fanno di sé una nuova moderna (?) figura del mercato, con l’ambizione di avere visibilità e successo dissociati da ogni competenza. Il corpo è l’ impresa da mettere a frutto, nient’altro.

Verso questo approccio alla danza della pizzica non ho pensieri ironici, piuttosto nutro una seria preoccupazione sull’orizzonte di buona parte di una generazione, sul senso stesso della vita, dell’essere donna da parte di chi mette in atto questo tipo di operazioni.

Sicuramente in nessun modo tutto cio’ puo’ avvicinarsi al percorso culturale e nemmeno alla memoria della danza cosidetta popolare. Non si tratta di moralismo, ma di amore per la coerenza (e per la conoscenza, per l’assenza di superficialità, per il rispetto del corpo e della dignità).

Fortunatamente la tarantella non perdona. E noi nemmeno!

Ecco nel video che segue quali effetti collaterali il velinismo puo’ causare unito alla danza della pizzica. Se ci riuscite guardate l’esibizione fino alla fine (coraggio!), negli ultimi fotogrammi potrete vedere l’ennesima apoteosi protolesbo, cliché di tutti i video delle pizzicarelle ammiccanti. Manca solo il Gabibbo, il quale avrebbe reso sicuramente le cose più interessanti.


 

tarantelle avvelenate 2013 © riproduzione riservata

TARANTA II

14. La pizzica di Barbie

Il ballo di san Vito – la saga, ovvero: Vinicio Capossela non voleva fare niente di male, lui di canzone ne ha scritta una

VOLUME PRIMO

Una bionda, sembra ubriaca, comincia a “tarantarsi”, una bruna le gira intorno preoccupata, con un tamburello. Dopo essersi dimenata e arrotolata-per quattro-cinque volte- in un grosso lenzuolo bianco colpo di scena, la bruna diventa cattiva (?), nasce una rissa lesbo tra la taranta (la bruna) e la tarantata (la bionda). Aiuto……e non è finita qui!

 

VOLUME SECONDO  

Il bassista (con l’espressione di RAY MAN) afferra la bravissima ballerina per le braccia, la sbatte un pò quasi fosse un sacco, si allontana allibito, lei cerca di lanciarsi dal palco, mentre la taranta osserva seduta e\o gridando.

 

VOLUME III ed ultimo (per adesso) 

I musicisti depongono la bionda sul palco, peripezie della taranta e la famosa pizzica della mutanda. La bravissima danzatrice condivide con il pubblico i segreti della sua biancheria intima. Inoltre, grazie alle numerose fotografie, si nota la somiglianza impressionante tra la bionda e barbie. Ecco spiegata la ricetta che merita 16000 visualizzazioni sul tube e tutti questi bravissima. Non certo i miei, che a causa della Saga ho sviluppato la psioriasi.


 

tarantelle avvelenate 2012 © riproduzione riservata